vogliamo i Colonelli 2.0… anzi no


Per quelli come me che negli anni ’70 erano poco meno che adolescenti ho come l’impressione di stare assistendo a un dejavù. Mi sembra di assistere ad una riedizione della teoria dei doppi estremismi. Un colpo al cerchio, con organizzazioni destrorse che progettano attentati comunicando fra loro nell’incerta segretezza del social forum più frequentato del mondo uno alla botte, con pericolosi anarco-insurrezionalisti che pianificavano stragi ferroviarie prenatalizie. Antiche evocazioni di un passato tragico e sanguinario. In mezzo ci sta la rassicurante opportunità della viscida ospitalità fra le mura ipotetiche di uno Stato pretesco e buonista: o con loro, nonostante le mazzette, le mafie, gli intrallazzi con le camorre, gli appalti con le ‘ndrine, le nomine di fior di mafiosi, ignoranti e intoccabili, ai più alti vertici delle aziende italiane (vedi Fincantieri), i perdonismi vari e le coperture di tutti i delinquenti che albergano a Montecitorio, per non parlare degli immondi privilegi di casta, dall’altra l’oblio e la barbarie di una paventata anarchia feudale ostaggi di energumeni fanatici. Inevitabile la scelta, a queste condizioni, per l’uomo della strada. In questo squallido scenario si racchiude l’alfa e l’omega della democrazia italiana.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a vogliamo i Colonelli 2.0… anzi no

  1. fausto ha detto:

    Si racchiudeva. All’evaporare degli stipendi in effetti lo ” Stato pretesco e buonista” non potrà più esistere; nessuno si può schierare dalla parte di un padrone che non concede più cibo. Nemmeno con tutta la buona volontà del mondo, che allo stomaco proprio non si comanda: è l’unica parte del corpo umano che non si lascia raggirare. Se è vuoto è vuoto.

    I casi sono due: o questi signori concedono agli italiani veri qualche briciola, come da manuale, oppure il sistema è destinato ad inabissarsi. Non saranno gli “anarco ministerialisti” a fare danni; saranno gli ex impiegati delle poste.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...