GEODETICA DEL POTERE


bechis

Sarei davvero curioso di sapere quanti sono quelli convinti che con l’elezione del nuovo PDR il patto del Nazareno sia stato finalmente infranto e finalmente il PD veleggi libero sulla rotta della guida del paese senza condizionamenti da parte di Berlusconi. Se lo credete, bè vengo qui a darvi una delusione: Non è affatto vero ! Mattarella risponde perfettamente ai desiderata del Caimano. Solamente era necessario, per esclusivi e biechi fini elettoralistici, fare un pò di manfrina per giustificarsi con elettori e simpatizzanti. Dopotutto siamo in democrazia ! Ci vuole una maggioranza e un opposizione, e l’opposizione deve opporsi; o per lo meno fare finta. Come è accaduto in Italia da almeno 50 anni.
In un articolo di un mese fà (31/12/2014), Franco Bechis, editorialista di Libero espone il commento del suo Proprietario (del giornale per cui scrive) sul profilo del nuovo PDR, esprimendo i suoi desiderata. Ecco che fra i nomi la figura di Sergio Mattarella appare come quella più gradita al prestatore d’opera di Cesano Boscone.

http://www.liberoquotidiano.it/news/505/11738324/Quel-che-confida-Berlusconi-sul-Quirinale.html

Cosa significano allora tre giorni di manfrine, di accuse di tradimento, di metodo totalitario che sono piovute nell’emiciclo come una buriana di mezza estate ? Probabilmente a cercare di farci credere che in effetti loro sono in guerra e non sono d’accordo su niente, farci credere che essi rappresentano la maggioranza e l’opposizione di un sistema dopotutto democratico, la quale si scontra con le armi della dialettica, senza esclusione di colpi, per poi alla fine trovare una soluzione.

Questo porta le fortune al PD stile Bersani, il quale potrà raccontare ai suoi elettori che finalmente il patto del Nazareno è stato superato e che sono tornati ad essere il partito della sinistra, del popolo, dei lavoratori e soprattutto dei disoccupati. E’ possibile che qualche pensionato di una bocciofila ARCI o dei circoli ANPI ci caschi; più perchè non vuole rassegnarsi ad accettare il fatto di aver speso un’esistenza sostenendo una cricca di  aristocratici e notabili commedianti che per un sereno e razionale confronto con la realtà. Su questo anche la famigerata minoranza PD, i pretoriani di non si sa quale sinistra, magicamente ha trovato “l’accordo”. Perfino gli esterni, quel famoso SEL che si proclama lontano e nemico della politica tatcheriana del sistema Renzi alla fine ovinamente, come accade sempre nei momenti difficili,  sono andati in soccorso al Sistema. Dopotutto è quello per cui servono e per cui occupano scranni in Parlamento. Mancava Ingroia, solo per una bieca questione di numeri, ma dicono che sia stato altrimenti ricompensato.

Anche qualche elettore berlusconiano avrà certamente ritrovato vigore da queste ultime vicende quirinalizie. Gli Anchormen di Cesano Boscone (Palazzo Grazioli esiste ancora ?)  si sono prodigati in questa gioiosa battaglia propagandistica. Dopotutto anche per loro: “un elettore val bene una mussa” (dial. genovese: organo genitale femminile – gergale  significa bugia). Abbiamo così apprezzato i Belpietro e i Sallusti prodigarsi in concioni sulla vile estromissione del Capo (il loro) da ogni decisione al riguardo.

L’unica nota positiva…. e patetica, a detta di tutti gli operatori  del brodo mediatico propagandistico nel quale tengono in ammollo il paese, è la sostanziale estromissione ed esternalità del movimento 5 stelle, il quale non ha avuto alcuno spazio di manovra in queste decisioni. Sfido io ! Era già tutto deciso dal 31 dicembre scorso !
Con questo nuovo episodio, a detta della Casta al Potere, si proclama la totale inutilità del Movimento sulle decisioni per la vita del paese. Il Movimento non ha alcun effetto e loro tirano dritti sulla loro strada senza neppure ascoltarlo, cosa che, a fronte del 23 % dei consensi raccolti alle scorse politiche, non è certo un buon esercizio di educazione alla democrazia, ma questa è un’altra storia. La speranza ultima è scoraggiare quegli elettori,  dimostrando loro che quel voto è totalmente ininfluente e inutile. L’impeto messo nel disegnare questa teoria è tale che suscita qualche perplessità. Se davvero fosse ininfluente, probabilmente avrebbe fatto la fine della Lega, con qualche posto di comodo assegnato ai principali esponenti, giusto per tenerseli buoni. Così non è stato, la nemicalità verso il movimento viene proclamata nei fatti a gran voce da tutte le parti in ogni occasione. Segno questo, indiscutibile, che evidentemente quel movimento rappresenta una spina nel fianco al sistema. Questo concetto deve far riflettere gli elettori che malsopportano questo sistema e non credono alle parole di Renzusconi ma che guardano ancora Fazio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...